“Le mosche del deserto” – aspettando Monicelli

Come spero già saprete, Monicelli sarà al Visionario mercoledì 6 dicembre alle ore 20 per presentare il suo ultimo bellissimo lavoro, Le rose del deserto. Ma per i più curiosi, e per gli innamorati di sempre del cinema del grande Mario, è ora disponibile al bookshop del Visionario un amabile volumetto ricco di foto, disegni e segreti dal set africano. L’autrice del volume Le mosche del deserto è Chiara Rapaccini (RAP), brava e nota illustratrice (www.chiararapaccini.com) nonché moglie del regista. Il coloratissimo volumetto si compone di diversi capitoli che costituiscono un ricco diario di lavorazione del film, una lettura divertente e uno strumento che gli appassionati di cinema sarebbero felicissimi di avere per tutti i loro film del cuore. Da “Rancio” a “La seggiolina di Mario e la morte”, da “Scorpioni” a “Provini”: tutto quello che avreste sempre voluto sapere su uno dei nostri registi più importanti e le sue idiosincrasie, africane e non.

Chiara Rapaccini, Le mosche del deserto, Maschietto editore, 2006, 16 euro

4 Risposte

  1. Vorrei manifestare la mia profonda delusione causata dall’apparizione col contagocce del regista e parte del cast delle rose del deserto.
    Credo non sia una politica lungimirante quella di gonfiarsi il petto con varie ospitate celebri se poi gli invitati si limitano alla ‘comparsata’.
    Il che è accettabile quando è il solo Guzzanti, ma vedere Sanguinetti, Monicelli e Haber liquidare il dibattito in 8 minuti 8 mi sembra atto quanto meno volgare.
    Credo che se continuerete su questa linea di ‘ospitate’ irriguardose nei confronti del pubblico (nel caso non lo sapeste è lo spettatore che vi consente di continuare a portare avanti i vostri progetti) la prossima volta la risposta di pubblico calerà sensibilmente.
    E’ apprezzabile portare rispetto e riverenza a Monicelli o a chi per lui, ma ricordate che il vostro primo obbligo è quello di rispettare il vostro pubblico che, nel vedere quella pagliacciata di ieri, non si è esattamente sentito rispettato.
    Ricordate che c’è gente che è giunta lì facendo chilometri e chilometri sotto la pioggia (nel caso di ieri) solo per assistere ad una fulminea apparizione.
    Saluti

  2. Qualcuno (…) è entrato con qualche minuto di ritardo accolto da uno scrosciante applauso…finale.

  3. Caro Roberto,
    i primi ad essere delusi eravamo noi che avevamo chiesto a Tatti un incontro della durata di 20/30 minuti. Purtroppo il nostro amico e grande Tatti si è fatto (secondo sua ammissione) prendere dall’emozione (per la prima volta in 20 anni). E quando Mario si è alzato (è sempre un uomo di 91 anni) non c’era modo di fermarlo.
    Condivido quindi il risentimento, non l’acidità, visto che Monicelli è andato in tutto in 6 città tra cui Roma e Milano, ad averlo nostro ospite è stato comunque un grande onore. E se non rispettiamo il pubblico noi, che al prezzo del biglietto normale ci siamo accollati le spese di 4 ospiti…

  4. Caro Rabioso,
    è comprensibile che ognuno analizzi gli eventi dal proprio e legittimo punto di vista.
    Come io comprendo la tua posizione secondo cui vi siete ‘accollati’ le spese di quattro ospiti, tu dovresti allo stesso modo poter comprendere il mio punto di vista in base al quale le 4 persone ospiti sono state pagate anche dai soci e non soci intervenuti numerosi all’incontro, sussistendo quindi non una unilateralità del servizio, bensì una bilateralità nella quale lo spettatore è (spesso) socio e (sempre) sostenitore attivo degli eventi.
    Non voleva essere una considerazione acida fine a se stessa, ma,
    come diceva Baltasar Graciàn ‘è meglio scoprire di essere stati ingannati sul prezzo che sulla qualità della merce.’
    Saluti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: